Al Bano ha detto la sua pure sui Maneskin che dal palco del Coachella hanno condannato l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia al grido di “Free Ukraine, f*ck Putin”. L‘Adnkronos ha chiesto un parere al cantante di Cellino San Marco che da giorni ormai ha preso posizione contro la guerra mossa dall’ex ‘amico’ Vladimir Putin all’Ucraina: “Se i Maneskin lo hanno fatto perché ci credono va benissimo. Bisogna essere fermi nel condannare quello che sta accadendo in Ucraina“. Ancora, Al Bano si è posto alcune domande: “Ma Putin la vede la tv? Le vede le scene disumane a cui stiamo assistendo quotidianamente? Quello che mi auguro è che questa tragedia finisca al più presto”. Damiano è stato molto criticato sui social per la frase detta al famosissimo festival musicale statunitense. La risposta del frontman? “Benvenuti in Italia“. E dall’Ucraina arrivano commenti positivi: “I vincitori dell’Eurovision, la rock band italiana Maneskin, hanno espresso il loro sostegno all’Ucraina e hanno cantato la loro nuova canzone Gasoline. L’esibizione è stata accompagnata dalle immagini dell’attacco russo all’Ucraina e delle persone colpite dalla guerra”, riporta la Verkhovna Rada.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Netflix, le ragioni della perdita di abbonati? La password condivisa tra familiari o amici. A breve un’alternativa (e anche la pubblicità)

next
Articolo Successivo

Chiara Ferragni sta male: “Ho passato una notte tremenda. Sono ko, ho febbre, tosse e dolori ovunque”. E chiede aiuto ai fan

next