Il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov, è stato sequestrato. Secondo quanto ha riferito via Telegram il consigliere del ministro degli Interni, Anton Gerashchenko, un gruppo russo composto da una decina di persone lo ha “portato via con un sacchetto di plastica in testa”. Fedorov – secondo quanto riporta l’agenzia ucraina Unian – si era rifiutato di collaborare con i russi, mantenendo la bandiera ucraina sul municipio della città occupata. Il primo cittadino, secondo le fonti ucraine, stava distribuendo aiuti umanitari alla popolazione. In un video, diffuso via telegram da Kirill Tymoshenko, direttore dell’ufficio della presidenza ucraina, si vede l’azione dei militari. Nelle immagini si vedono alcuni militari in tuta mimetica portare fuori da un edificio quello che dovrebbe essere il primo cittadino, tra lo stupore dei passanti che si trovavano sul posto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, così un carro armato russo viene distrutto dai militari di Kiev: il video dall’alto diffuso dal ministero degli Affari interni

next
Articolo Successivo

Guerra Russia-Ucraina, l’ultima accusa del patriarca Kirill: “La Nato ha sottovalutato le preoccupazioni di Mosca”

next