Per dire “La mia Liguria” in uno spot tv, pur essendo sarda e residente a Los Angeles, ha incassato più di 100 mila euro, ritrovato una centralità mediatica e anche le polemiche. Elisabetta Canalis deve però fare i conti con l’aspetto professionale meno piacevole, il pesante flop di ascolti arrivato come una sentenza alla sua prima vera conduzione in solitaria sul piccolo schermo. “Vite da Copertina” ha salutato il pubblico di Tv8 nel silenzio generale, una chiusura stagionale arrivata dopo il cambio di programmazione con il passaggio dal pomeriggio alla fascia del mattino.

L’ultima puntata è andata in onda lo scorso 18 febbraio, con ascolti appena sopra l’1% di share, soglia sotto quale la trasmissione è più volte scesa. Dall’emittente di Sky fanno sapere che non si tratterebbe di una chiusura anticipata, il numero di puntate programmate sono state trasmesse. Non fornendo alcuna indicazione per il futuro: “Nessuna decisione è ancora stata presa”, fanno sapere da Tv8.

In realtà stando alle nostre fonti il bis di Elisabetta Canalis è considerato se non impossibile altamente improbabile, anche per ragione economiche essendo il suo cachet più elevato rispetto a quello dei suoi predecessori. Al timone della trasmissione, in onda per la prima volta il 14 novembre 2016, si sono alternati Giovanni Ciacci ed Elenoire Casalegno, Alda D’Eusanio, Rosanna Cancellieri arrivando quest’anno all’ex velina.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, il ballerino star dell’Opera di Kiev lascia le scene per andare a combattere con l’esercito: “Difendo il mio Pese”

next
Articolo Successivo

Miguel Bosé: “A dieci anni sono stato cucito vivo dentro la carcassa di un cervo. I miei genitori due mostri”

next