Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza che proroga le misure per chi arriva da Paesi stranieri. Per i viaggiatori provenienti dai Paesi dell’Unione Europea, dal primo febbraio sarà sufficiente il green pass. Nella stessa ordinanza vengono inoltre prorogate ed estese le misure relative ai corridoi turistici che sono estesi ad altre sei destinazioni: Cuba, Singapore, Turchia, Thailandia (limitatamente all’isola di Phuket), Oman e Polinesia francese.

L’ordinanza del ministro fa seguito e recepisce la raccomandazione arrivata ieri dal Consiglio europeo. L’Unione europea si prepara infatti ad abbandonare la mappa del contagio, sino ad oggi criterio principale per definire le aree più colpite dalla pandemia Covid 19 e dunque sottoposte a maggiori restrizioni di viaggio, in favore di un approccio “individuale”. Vale a dire che dall’inizio del prossimo mese sarà lo status personale del cittadino – con vaccinazione completa, guarito dal Covid oppure dotato di tampone – e non l’area di provenienza a determinare la possibilità di viaggiare nel territorio europeo. La raccomandazione entrerà in vigore il 1° febbraio 2022, lo stesso giorno di un atto delegato che modifica il regolamento sul pass e prevede un periodo di accettazione di 270 giorni per i certificati di vaccinazione.

Di conseguenza, tra tutti i Paesi che recepiranno l’indicazione il “fattore determinante” per lo spostamento sarà il certificato di vaccinazione, di negatività al test o di guarigione di un viaggiatore, comprovato da un valido certificato digitale Covid dell’Ue. “Un approccio basato sulla persona semplificherà sostanzialmente le norme applicabili e fornirà ulteriore chiarezza e prevedibilità ai viaggiatori”, ha sottolineato ieri il consiglio: “I viaggiatori in possesso di un valido certificato digitale Covid Ue non dovrebbero essere soggetti a ulteriori restrizioni alla libera circolazione”, dice ancora la nota diffusa martedì. Ad eccezione però “delle zone in cui il virus circola a livelli molto alti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, il commissario al Bilancio: “L’Ue vuole che in Italia ci sia continuità perché i soldi del Recovery siano ben spesi”

next
Articolo Successivo

Elezioni in Portogallo, exit poll: i socialisti di Costa primo partito, vicini alla maggioranza assoluta. Cresce la destra di Chega

next