“Purtroppo per le riprese di questa puntata mi sono dimenticato di attaccare i microfoni, quindi l’audio è andato a pu**ane”. Questa la presentazione da parte di Fedez del 77esimo episodio del podcast Muschio Selvaggio, pubblicato su YouTube e Spotify ieri 24 gennaio. Ospiti della puntata? Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. Il rapper milanese poi ha spiegato: “Per questa puntata saremo doppiati dalle voci ufficiali degli Avengers. Chiedo scusa”. L’intervista condotta da Fedez e da Martìn Sal è poi proseguita e i calciatori della Juventus si sono divertiti a raccontare aneddoti tra calcio, donne e scaramanzie.

“Di riti ne sono nati tantissimi nel corso di quel mese (dell’Europeo, ndr) – hanno spiegato-. Per esempio dovevamo lasciare a terra Gianluca Vialli, per poi farlo salire dopo che il pullman era partito, anche avesse percorso solo cinque o dieci metri. All’inizio degli Europei stavamo partendo involontariamente senza di lui. Da quel momento in poi agli Europei non abbiamo mai perso”. E ancora hanno aggiunto: “Gestire le emozioni è la cosa più difficile, persino l’allenatore, privo dei time-out del basket, non riesce sempre a infondere tranquillità e concentrazione”.

Talvolta la forza per affrontare un rigore decisivo, ad esempio, può arrivare anche dai tifosi avversari: “Apparentemente sembra controproducente, ma in realtà nulla ci ha gasato quanto i tifosi spagnoli e inglesi mandarci a quel paese quando dovevamo calciare un rigore”, ha confessato Bonucci.

Poi l’intervista cambia tono: “Avete mai pisc**to in campo?“, ha domandato il rapper. Allora i giocatori: “Mentre corri non ti scappa, la fai prima di entrare in campo. Ti racconto questa: un nostro compagno a metà di un primo tempo mi fa: ‘Oh Leo, controllami se dietro mi si vede marrone perché mi sto ca**ndo sotto. Come fai? Eh, te lo tieni. Raramente è capitato che qualcuno abbia fatto uno scatto nello spogliatoio e poi sia tornato indietro”. Infine una domanda ‘piccante’: “Ma fare il calciatore, fa sco*are di più?”, ha chiesto Fedez. Allora Chiellini ha chiuso con una battuta: “Ora sia io che Leo siamo sposati, ma prima eravamo single. Guardami: io sono brutto come la fame, eppure ti dico di sì. Il calcio aiuta eccome”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, la rabbia di Luca Argentero: “Sei una vergogna. Quanto vorrei sapere il tuo nome”. Lo sfogo per i vip votati come Presidente

next
Articolo Successivo

“Hugh Hefner faceva se**o con il mio cane. Chiese a Linda Lovelace di avere un rapporto orale con un pastore tedesco”. Le nuove rivelazioni delle ex “conigliette” di Playboy

next