La curva del contagio continua a piegarsi lentamente, ma decessi e ricoverati non accennano a calare. I nuovi casi comunicati oggi sono 186.740, frutto di 1.397.245 di tamponi, di cui 1.139.558 test rapidi. L’incidenza cala quindi al 13,4%, mentre quella dei soli molecolari è al 29,4 per cento. I decessi riportati nel bollettino sono 468, ma dalle note si evince che 133 sono riferibili ai giorni scorsi ma riportati solo oggi da diverse regioni. Per quanto riguarda il fronte ospedaliero, il saldo ingressi-uscite dai reparti di area medica fa segnare 165 posti letto in più occupati e quello delle terapie intensive +9 in un giorno da 130 ingressi. Uno squilibrio che porta ad oltre 20mila posti letto occupati nei reparti (20.027) e a 1.694 le rianimazioni.

Si conferma nel confronto settimanale il miglioramento della situazione, seppur lieve: nelle ultime 48 ore sono state accertate 264.436 positività, circa 30mila in meno delle 295.407 comunicate lunedì 17 e martedì 18, in calo gli ingressi in terapia intensiva (da 272 a 231) e accelerazione meno veloce del saldo ingressi-uscite dai reparti con +400 letti occupati da lunedì (fu +729 sette giorni fa). Peggiora invece ancora il dato decessi comunicati: sono 820 negli ultimi due giorni, 99 in più degli stessi giorni della settimana scorsa. Da inizio pandemia i casi accertati sono stati 10.212.621: in 7.379.112 sono guariti o sono stati dimessi, mentre altri 144.343 sono deceduti. Gli attualmente positivi sono quindi 2.689.166, di cui 2.667.445 si trovano in isolamento domiciliare.

Scorrendo i dati regionali, la Lombardia torna a essere il territorio con il maggior incremento assoluto nelle 24 ore avendo comunicato 28.372 nuove positività. È seguita da Veneto (24.312), Piemonte (18.656), Lazio (17.165), Campania (16.380), Toscana (13.810), Emilia Romagna (13.561) e Puglia (12.751). Più di 5mila casi vengono riportati anche da Marche (7.806), Sicilia (7.516) e Liguria (7.169). L’Abruzzo ne riporta 4.627 e il Friuli Venezia Giulia 4.608. Il Trentino si ferma a 2.740 e l’Umbria ne riporta 2.384, la Sardegna comunica 1.433 casi, la Basilicata 1.345 e la Calabria 1.256. Meno di mille positivi sono in Valle d’Aosta (480) e Molise (369), mentre la Provincia di Bolzano spiega di non aver fornito i dati odierni per “a causa di problemi tecnico-informatici”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Torino, accoltella l’autista di un furgone perché non gli ha dato la precedenza sulle strisce: arrestato per tentato omicidio

next
Articolo Successivo

Sei anni fa il sequestro di Giulio Regeni, la madre: “Interessi con Egitto forti, ma servirebbe più coraggio”

next