È morto mentre si trovava nel letto con la sua fidanzata a causa di un colpo di pistola sparato nella casa accanto. Il dottor Mathew Wilson, 31 anni, originario del Surrey, Inghilterra, si trovava in Usa per far visita ad alcuni amici. Stava dormendo quando qualcuno nella casa accanto ha scaricato una pistola in modo approssimativo. Il colpo partito ha raggiunto l’astrofisico. I fatti risalgono alla notte del 16 gennaio. Jake Kissel, della polizia di Brookhaven, luogo dove si è svolto l’incidente mortale, ha detto alla Bbc che quando è arrivato sul posto con i suoi colleghi la fidanzata di Wilson stava cercando di aiutarlo ma l’uomo è morto quasi subito. Gli agenti hanno trovato l’uomo riverso a terra con uno sparo alla testa. Kissel ha confermato che sembra trattarsi di un incidente, e nessun sospettato e stato per il momento fermato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Delirio a bordo, gli chiedono di mettere la mascherina lui si abbassa i pantaloni e mostra il cul* alla hostess

next