“Ho un fratello italo-pakistano e poi ne ho un altro ma non ci parliamo. Quando inizi a fare questo mestiere, per le persone cambi. Ti dicono ‘non ti voglio disturbare e non ti chiamo’, come se noi fossimo chissà cosa, si dimenticano che siamo persone. Quindi cominciano questi piccoli problemi, cavolate, che creano disagi e poi ti ritrovi a dover spiegare l’importanza di certi legami“. Parole di Teo Mammucari. Il conduttore è stato ospite a C’è Posta per Te insieme a tutta la giuria di Tu si Que Vales. Carmine, un ragazzo di Sacafati, aveva il sogno di far conoscere al fratello Francesco che gli ha fatto da guida dopo la morte di entrambi i genitori, a poca distanza l’uno dall’altra, Gerry Scotti, Sabrina Ferilli, Rudy Zerbi e appunto, Teo Mammucari. Che ha raccontato questa storia sul fratello ribadendo l’importanza di questo legame della quale ci si rende conto soprattutto quando, come nel suo caso, ci sono dei problemi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Domenica In, Serena Rossi: “All’inizio mi volevano far nascondere la mia napoletanità. ‘La sposa’? Lo dedico a mia nonna”

next
Articolo Successivo

Riccardo Cocciante non ha dubbi: “I Måneskin si prendono questa responsabilità, hanno coraggio: rompono il sistema”

next