Al termine della conferenza stampa convocata insieme ai ministri Speranza e Bianchi e a Locatelli per spiegare le ultime misure contro la pandemia, il presidente del Consiglio Mario Draghi si è scusato con i giornalisti. “Questa conferenza stampa avviene come risposta alle critiche che il governo e io in particolare abbiamo ricevuto per non aver fatto la conferenza stampa il giorno in cui il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto” ha spiegato prima di salutare. E poi ha ammesso: “C’è stata anche da parte mia e di altri una sottovalutazione delle attese che tutti avevano per quella conferenza stampa, per cui mi scuso e vi prego di considerare questo come un atto riparatorio

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Draghi: “Gran parte dei problemi dipende dai no vax. Invito ancora una volta i non vaccinati a fare le tre dosi”

next
Articolo Successivo

Scuola, Bianchi: “Difficoltà a certificare il rientro in classe dei negativizzati Covid? Prendo nota, rifletteremo anche su questo”

next