“Gli ho chiesto come potesse pensare una cosa del genere e se pensava che fossi lì a pettinare le bambole”. Filippa Bua, 60 anni, racconta a Repubblica la sua esperienza con il medico odontoiatra No vax che si è presentato con un braccio in silicone per sottrarsi alla vaccinazione e ottenere lo stesso il Green pass. “Mi sono sentita offesa come professionista, gli ho chiesto come potesse pensare una cosa del genere. Sono giorni difficili questi e la gente è arrabbiata. Episodi come questi ci fanno perdere tempo”.

L’uomo, un cinquantenne, è un sanitario sospeso dal lavoro proprio perché ha rifiutato di farsi vaccinare. L’infermiera si è insospettita per via del colore dell’arto: diverso da quello di un braccio reale. Ha chiesto perciò al medico di scoprire il resto del braccio e ha così scoperto tutto. “Sembra una barzelletta ma non c’è niente da ridere. Si tratta di un fatto grave“, ha commentato il presidente della Regione Alberto Cirio, che, come si legge sul quotidiano diretto da Maurizio Molinari, ha chiamato la stessa Bua in mattinata. Inoltre, quando il medico ha capito di essere stato scoperto, chiude la donna, “mi ha chiesto di essere vaccinato lo stesso, per finta, perché aveva bisogno del Green Pass per lavorare ma non voleva fare il vaccino”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, è morto monsignor Aldo Giordano: era il nunzio apostolico presso l’Unione europea. Si era contagiato in missione con il papa

next
Articolo Successivo

Covid, l’analisi settimanale dei dati con Silvio Brusaferro e Giovanni Rezza: segui la diretta

next