Libretto delle vaccinazioni e passaporto. Sono i documenti, assieme a un biglietto valido, necessari se si vuole viaggiare in aereo con il proprio cane. Non tutte le compagnie aeree hanno le stesse regole o prevedono la possibilità di far salire a bordo, o in stiva, il nostro amico a quattro zampe: è bene informarsi prima. Cosa che la famiglia che ha abbandonato il proprio husky all’aeroporto JFK di New York non ha fatto. Cosa hanno pensato di fare questi signori quando la compagnia aerea ha detto loro di non poter imbarcare l’animale? Lo hanno legato a un palo fuori dallo scalo. E sono partiti. È stata la polizia a vedere l’animale e a contattare la New York Bully Crew affinché venisse trovato un posto per Kola (così si chiama l’husky) in un rifugio. “Il cane è un membro della famiglia. E abbandonarlo è riprovevole. Questi signori dovrebbero vergognarsi”, si legge sulla pagina del NYBC dedicata a Kola. Ora la cagnolina si trova all’Animal Care Centers di Brooklyn. La polizia indaga per abbandono di animale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Mara Venier a Federico Fashion Style: “Quindi pensano che tu sia gay?”. Lui risponde, sui social è polemica

next