C’è sempre una buona ragione per visitare la Grande Mela, una città iconica che non smette mai di stupire. New York è energia urbana, fucina di nuove idee, enciclopedia di vecchi classici da leggere lungo le vie numerate o dietro ogni angolo: è facile rivivere in prima persona la scena di qualche film, intonare un ritornello, ricordare qualche pagina di un libro o le arti che l’hanno immortalata come la più bella delle muse. New York è magica, lo è ancora di più durante il Natale, freddissima di temperatura ma calda nell’atmosfera di festa che attende ed accoglie con gioia l’anno nuovo. Un capodanno nella Grande Mela è memorabile, che sia sotto i fiocchi di neve e coriandoli a Times Square o a Central Park, in un party in stile Great Gatsby in un hotel esclusivo di Manhattan, nell’atmosfera mistica di un concerto gospel, oppure a bordo di una nave da crociera sulle note jazz che sembrano ritmare il dolce fluire della baia. Qualunque sia la vostra esperienza, la ricorderete per sempre.

I grandi classici per il 2022

A New York ci sono alcuni eventi che si ripetono ogni anno sotto il cielo di San Silvestro, proprio allo scoccare della mezzanotte, come in una favola. Il più noto, associato al capodanno newyorkese per eccellenza è la Ball Drop a Times Square, nel cuore di Broadway, che viene puntualmente presa d’assalto da una marea di persone che sfidano l’attesa (per accaparrarsi i posti migliori alcuni temerari arrivano alle 3 del pomeriggio!), e il freddo pungente dell’inverno newyorkese. Per migliaia di turisti e cittadini vale l’impresa, e con grande trepidazione attendono la discesa della grande sfera di cristallo Waterford, calata dal tetto del grattacielo One Times Square dalle 23.59 fino alla mezzanotte, quando l’intera piazza viene inondata da milioni di coriandoli. Uno spettacolo suggestivo che nasconde una miriade di significati: non tutti sanno che nei pezzetti di carta sono scritti dei messaggi, i desideri per l’anno nuovo. Una scaletta di tutto rispetto precede il countdown, un concerto con le più grandi star americane della musica leggera, un evento in perfetto stile USA, tanto amato dai newyorkesi, che ben descrive il loro senso di appartenenza alla città.

Un altro grande classico, perfetto per le famiglie con bambini, è il capodanno a Central Park, il polmone verde della Grande Mela che spazia nel cuore di Manhattan. Un appuntamento molto amato ma non caotico, organizzato nel parco urbano più famoso del mondo, che per l’occasione si illumina con uno spettacolo pirotecnico, sparato dalla zona del Naumburg Bandshell: razzi di tutti i colori illuminano la notte e tingono la coltre candida di neve che spesso ammanta i prati di questa oasi urbana in questo periodo dell’anno. Lo scintillio dei fuochi artificiali risplende anche sopra lo skyline della città, e si specchia sulle acque del fiume Hudson che sfocia placido nella baia di New York. Una delle esperienze più romantiche e suggestive per trascorrere un capodanno davvero unico è una crociera che parte dal New York Harbor e solca le acque che bagnano la city. Non mancano i party esclusivi a bordo di qualche yacht, dove, neanche a dirlo, il dress code è d’obbligo e lo champagne trabocca dai calici che tintinnano argentini al brindisi del nuovo anno.

Esperienze “unconventional” per festeggiare il 2022

Se un party a bordo di uno yacht privato è un privilegio per pochi, New York offre occasioni esclusive per tutti, anche per chi è alla ricerca di qualche proposta originale e meno convenzionale. Il capodanno newyorkese è nelle piazze, lungo le strade, ma anche nelle tantissime feste organizzate nei locali, nei ristoranti e in alcune bellissime location. Dalle occasioni chic a quelle a tema, dalla serata vintage, al cenone con orchestra swing, e poi concerti di ogni genere musicale, ai party con dj set internazionali per ballare sino al mattino dell’anno che verrà. A New York basta desiderare il proprio sogno per realizzarlo, un città dalle mille opportunità, grandi e condivise, ma anche intime e spirituali, come il concerto di fine anno nella maestosa Cattedrale di St. John the Divine a Manhattan, la quarta chiesa cristiana più grande al mondo che ospita questo evento dal 1984. Un momento spirituale all’insegna della musica in una splendida cornice, per accogliere l’anno nuovo nella pace e nella tranquillità. Dalle atmosfere mistiche, all’adrenalina dello sport: New York è famosa per la sua maratona, ma non tutti conoscono la Midnight Run, la corsa di mezzanotte dei New York Road Runners con partenza a mezzanotte e 15 minuti, subito dopo i fuochi d’artificio. Un modo scoppiettante per iniziare il 2022, a tutta energia, il leitmotiv della Grande Mela, il primo come il 365esimo giorno dell’anno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

A New York, per vedere la NBA nel Madison Square Garden

next