Più di 90 serpenti a sonagli hanno invaso il seminterrato della casa di una donna, che si è prontamente rivolta ad Al Wolf, esperto di rettili e direttore del Sonoma County Reptile Rescue. Siamo a Santa Rosa, in California. A raccontarlo è lo stesso esperto sui social ma anche diverse testate estere, tra cui il Guardian. “Ho continuato a trovare serpenti per circa 4 ore“, ha raccontato Wolf, che è dapprima uscito fuori l’appartamento, ha afferrato due secchi, indossato tutte le precauzioni del caso e poi è tornato dentro. Strisciando, si è trascinato sulle mani facendosi strada fra i sassi: “Era colmo di ragnatele, sporcizia e puzza”, ha affermato. Ha anche trovato un gatto morto e un opossum morto.

Così è riuscito, con un bastone da 60 centimetri, a raccogliere 22 serpenti adulti e 59 cuccioli la prima volta. In seguito è tornato due volte per raccoglierne altri 11. Uno scenario davanti al quale non si era mai trovato in 32 anni di lavoro, ha assicurato. “Stavano andando in letargo, evidentemente lì hanno trovato un posto fantastico per loro perché le rocce li proteggono. E anche la casa aiuta a proteggerli dall’umidità durante l’inverno, dunque era un doppio isolamento per loro”, ha dichiarato. In questo caso la razza di serpenti a sonagli rivenuta era autoctona. L’esperto ha infine aggiunto che solitamente poi li rilascia in natura, lontano dalle persone oppure su terreni privati quando gli allevatori li richiedono per il controllo dei parassiti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Squalo attacca un turista lungo la spiaggia di San Paolo: non succedeva da 30 anni

next
Articolo Successivo

Cane muore terrorizzato per i fuochi d’artificio: “Tremava e si è rannicchiato sotto al lavandino. Pensavamo fosse impaurito, invece era morto”

next