Rischia di diventare un caso televisivo il ritiro di Albano da “Ballando con le stelle”. Sul finale della terza puntata il concorrente annuncia l’uscita di scena per permettere alla sua insegnante, Oxana Lebedew, che sta indossando un tutore per il piede, di recuperare e curarsi al meglio: “L’avevo paventata, gliel’ho detto poco fa. È giusto dirlo. Vorrei che lei andasse a farvi guarire altrimenti rischia di perdere un’eccezionale carriera. Questo è il mio punto di vista. E ci sto a bloccarmi a favore tuo, a favore della tua salute, a favore della tua arte. Non voglio sentirmi responsabile di niente. Mi prendo la responsabilità di andarmene via. Ma per te.”

Milly Carlucci assicura che la coppia potrà giocarsi un posto al ripescaggio: “Se voi vi ritirate, non c’è più spareggio. Voi vi mettete momentaneamente da parte, potete tornare in pista. Vi aspettiamo con il piede guarito. Ti voglio vedere con i tacchi dodici a ballare insieme a lui. Al Bano il tuo è un gesto generosissimo, umanamente meraviglioso. Vi aspettiamo in pista appena Oxana si toglie il tutore.” Così a fine puntata Memo Remigi e Fabio Galante evitano lo scontro e restano in gara.

Bastano pochi minuti e diversi utenti social si scatenano fornendo risposte utili: nei prossimi giorni il cantante di Cellino San Marco sarà impegnato in molti concerti in Polonia e nell’Europa dell’est con Romina Power. Alcune date: dal 5 (rinviato) al 7 novembre e poi ancora l’11 e il 15 novembre. Date previste ovviamente da mesi, inevitabilmente già note al gruppo di lavoro dello show di Rai1. Quella di Albano era dunque una partecipazione a tempo prevista già dall’inizio? Questo aspetto ha rischiato di incidere sulla correttezza della gara?

La terza puntata si ritrova a fare i conti con quarantene, isolamenti, Covid-19 e vaccini. Dopo le polemiche, continuate per l’intera settimana, si torna sul caso Mietta. La cantante ha sospeso la sua partecipazione dopo essere risultata positiva al Coronavirus, svelando successivamente di non essere vaccinata. La padrona di casa ha provato a fare chiarezza: “C’è stato un gran vociare sulla vicenda di Mietta e allora stasera vorremmo mettere un po’ di puntini sulle i. Cominciamo con il dire com’è la nostra vita qui. Qui all’Auditorium, come in tutti i posti di lavoro in Italia, si entra con il Green Pass. A me viene controllato ancor prima di entrare nel giardino dell’Auditorium insieme alla temperatura e non si può accedere a questo luogo se non si ha il Green Pass. Poi, non è dato a nessuno di noi in Rai, produzione eccetera, indagare da cosa scaturisca questo Green Pass, se dalla vaccinazione o delle 48 ore perché si sottopone al tampone ogni due giorni. Noi seguiamo la regola che ci mette al riparo da qualunque tipo di polemica. Tra noi e gli autori siamo un gruppo di amici e le cose ce le raccontiamo. Noi abbiamo passato un anno tremendo quando abbiamo fatto la scorsa edizione di ‘Ballando con le stelle’ e non appena c’è stata l’occasione di vaccinarci siamo corsi come dei centometristi a farlo perché non volevamo ripassare l’incubo. Avremmo fatto qualunque cosa per cercare di metterci al riparo dai problemi. Le nostre procedure sono assolutamente rigorose nel nostro posto di lavoro e in tutta la Rai. Ora, una prova che le nostre regole funzionano è che la positività di Mietta è stata immediatamente riconosciuta ed è stata immediatamente messa a casa, quindi non c’è stato nessun problema di contagio da parte di Mietta.”

Nessuno può chiedere o esigere di sapere se una persona che lavora nel suo ambito sia vaccinata o meno però in un posto come questo che c’è libertà è legittimo fare questa domanda ed è legittimo non dare una risposta, perché non fa parte dei doveri di un cittadino italiano”, ha aggiunto la conduttrice.

Io sto bene“, ha spiegato Mietta al pubblico durante il suo collegamento: “Per il resto quello che è stato detto penso che possa bastare, abbiamo raccontato anche troppo. È stato tutto molto confuso, sono stata messa ad una gogna mediatica“. La concorrente potrà tornare in pista dopo essersi negativizzata: “Se davvero, come ritengo e spero, Mietta è l’unica persona qui dentro non vaccinata, per motivi suoi, questo è il più grande spot che possiamo fare sull’importanza dei vaccini in Italia. Perché se è vero che si è ammalata solo lei evidentemente i vaccini funzionano”, ha concluso la giurata Selvaggia Lucarelli.

Il tema virus è tornato al centro della scena anche per Memo Remigi e Alvise Rigo, entrambi in isolamento dopo essere entrati in contatto con una persona positiva. Ballerino per una notte della terza puntata Cristiano Malgioglio che ha scelto di esibirsi per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne.

E sul fronte auditel? Aumentano ancora le distanze tra “Tu si que vales” e “Ballando con le stelle”. Cresce lo show di Canale 5 che tocca il 26,2% di share con 4.608.000 telespettatori, in onda dalle 21.24 allo 00.47. Segna un nuovo calo il programma condotto da Milly Carlucci che pure ottiene ascolti positivi: dalle 21.59 alle 00.54 è stato visto da 3.578.000 spettatori pari al 21.8% di share mentre la prima parte dal titolo “Tutti in Pista”, in onda dalle 20.44 alle 21.55, ha ottenuto 4.255.000 e il 19.6%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Squid Game, i ragazzi hanno bisogno di un adulto che parli con loro

next
Articolo Successivo

Ballando con le Stelle, la trasformazione di Morgan è reale? Intanto, il voto per lui è 10

next