“Se il voto delle città e di Roma avrà delle ripercussioni guardando alle prossime elezioni politiche del 2023? Queste elezioni direttamente non hanno avuto un impatto nazionale ed è la prima volta che elezioni amministrative di questo calibro non lo hanno”. A commentare il voto ai microfoni del Fattoquotidiano.it è Luca Bergamo che nell’amministrazione capitolina a guida 5 Stelle ricoprì il ruolo di vicesindaco. Bergamo racconta della frattura con Virginia Raggi. Una rottura che – precisa – non è mai avvenuta con il Movimento 5 Stelle, anche se in queste elezioni ha sostenuto la candidatura di Roberto Gulatieri. “In questo caso il dominio incontrato di Mario Draghi ha impedito che ci fosse un test sul governo”, continua poco prima che dal comitato elettorale di Gualtieri ci si trasferisca in piazza Santi Apostoli per festeggiare la vittoria su Enrico Michetti. “Un futuro con il centrosinistra per il Movimento 5 stelle? Penso sia una scelta logica e coerente, non vedo ragionevoli alternative – conclude – Spero che il percorso avviato da Giuseppe Conte arrivi a compimento con le prossime elezioni politiche”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni 2021, Salvini tira in ballo Lamorgese per spiegare l’esito del voto: “Idranti sui lavoratori a Trieste e guanti di velluto con chi assalta la Cgil”

next
Articolo Successivo

Savona, scintille nel centrodestra dopo la débâcle. La Lega: “Colpa del protagonismo di Toti”. Lui: “Sono loro a perdere consensi”

next