Sabato 16 ottobre nell’arena del sabato sera si sono sfidate Milly Carlucci e Maria De Filippi, da una parte “Ballando con le Stelle” e dall’altra il gruppo di “Tu si que vales”. Una rumba, un tango, un cha cha cha su Rai1 con Pippo Baudo ballerino per una notte, un susseguirsi di esibizioni e la forte alchimia tra la padrona di casa e Sabrina Ferilli su Canale 5. Il risultato? Un testa a testa, quasi un pareggio.

Lo show ballerino ha schierato l’artiglieria pesante: da Al Bano (anche canterino) ad Arisa, da Morgan ad Andrea Iannone fino a Sabrina Salerno. Un cast stellare che ha regalato allo show di Rai1 ascolti sorprendenti: dalle 21.20 alle 00.56 ha ottenuto ben 3.991.000 spettatori con il 23,92% di share salutando il pubblico quasi mezz’ora dopo rispetto al competitor. Puntata preceduta dalla solita anteprima dal titolo “Ballando tutti in pista” vista da 4.165.000 spettatori con il 19,6%. Per trovare un debutto migliore bisogna tornare al 2014.

E “Tu si que vales“? Lo show di Canale 5 con in giuria anche Scotti, Mammucari e Zerbi ha portato a casa, in onda dalle 21.20 alle 00.32, 4.225.000 spettatori con il 23,93%. Stesso share, ma più spettatori: chi ha vinto la prima sfida? In sovrapposizione il programma di Canale 5 si è aggiudicato la serata vincendo seppur di poco con 4.225.000 spettatori e il 23.9% mentre lo show di Rai1 ha ottenuto 4.177.000 spettatori e il 23.6%.

Il picco della giornata è proprio della trasmissione di Canale 5 con 5.362.000 spettatori e il 24.29% alle 21.53. Al netto delle frasi di rito tutti vogliono vincere e per farlo si usano diversi trucchetti auditel. I blocchi pubblicitari, com’è noto, fanno calare gli ascolti e rischiano di spostare il pubblico sulla rete concorrente, motivo per cui spesso, se possibile, i principali competitor cercando di andare in pubblicità in contemporanea.

Proprio sul fronte blocchi pubblicitari la più scatenata della serata è stata Milly Carlucci che ha ottenuto da Rai1 e Rai Pubblicità un sostegno sorprendente, non concesso ad altri titoli di punta. Un blocco pubblicitario è stato infatti anticipato alle ore 21 in access prime time, con una nuova pubblicità alle 21.15. Lanciata di corsa dopo la chiusura anticipata di “Striscia la notizia“, per favorire la partenza in contemporanea con “Tu si que vales”.

Così per quasi due ore Rai1 non ha più trasmesso blocchi pubblicitari (dalle 21.20 alle 23.08), spostandone uno dopo la fine del competitor. In sovrapposizione “Ballando con le Stelle” ha così potuto godere di sole due pubblicità, cosa valsa non poco in spettatori e share, e Canale 5 quattro. Tradotto: tutti vogliono vincere. Expolit Carlucci, vittoria di pirro per la De Filippi. Tutti felici?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ballando con le Stelle, Arisa vince la prima puntata: “Il mio obiettivo è fargli cadere la mascella” – LA CLASSIFICA

next