Un piccolo aereo per il paracadutismo sportivo è precipitato in Russia, nella repubblica del Tatarstan. Sono 16 le vittime dello schianto secondo il ministero per l’Aviazione civile. Altre 6 persone – riferisce l’agenzia Itar Tass – si sarebbero salvate, perché si trovavano nella coda del velivolo.

L’aereo, un bimotore L-410, ha perso quota poco dopo il decollo dalla città di Menzelinsk. I piloti hanno lanciato l’allarme per un guasto a uno dei due motori, annunciando un tentativo di atterraggio di emergenza a 70 metri da terra. Il velivolo però è caduto 290 chilometri a est di Kazan, capoluogo del Tatarstan. Il presidente della regione, Rustam Minnikhanov, ha proclamato un giorno di lutto per domani e inviato le sue condoglianze alle famiglie delle vittime. A settembre un altro L 410 aveva dovuto eseguire un atterraggio di emergenza nella regione di Irkutsk: delle 16 persone a bordo, 4 erano morte.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Austria, si dimette il cancelliere Sebastian Kurz dopo l’accusa di favoreggiamento della corruzione

next
Articolo Successivo

Il blackout in Libano è solo l’ultima immagine di una crisi senza fine: tra inflazione alle stelle, disoccupazione e povertà in costante aumento

next