“Questa città non deve lasciare indietro nessuno. Parliamo di innovazione tecnologica, di digitale smart city, ma tutto sotto un’etica e una sostenibilità che sono la nostra bandiera”. È questo il messaggio che Layla Pavone, candidata a sindaco di Milano per il Movimento 5 Stelle, lancia in vista delle elezioni comunali del 3 e 4 ottobre. “Non mi ha convinto l’approccio di Sala sul tema dell’ambiente – spiega Pavone – non lo dico io, ma lo dicono i numeri. Milano ha soltanto 17,8 metri quadri di verde per abitante, contro i 35 della media nazionale”. Accompagnata dal leader deio 5 stelle Giuseppe Conte, nella giornata di ieri la candidata dei 5 Stelle ha incontrato non solo i cittadini, ma anche degli imprenditori per spiegare la sua visione di città. “Pavone – ha detto dal palco l’ex premier – è la maggior esperta che abbiamo nel settore dell’innovazione tecnologica. Se Milano vuole correre, lei è la persone più indicata. Non è solo onesta, ma è coraggiosa, competente e determinata”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cavarzere (Venezia), il programma del candidato sindaco del Pd è copiato. Da una lista di centrodestra del bresciano

next
Articolo Successivo

Nota di aggiornamento al Def, la conferenza stampa di Draghi e del ministro Franco dopo il Consiglio dei ministri: segui la diretta tv

next