Vivo per miracolo”. Lo ripete più volte Andrea Fratino, volto della prima edizione del reality show “La Caserma” e idolo dei teenager su TikTok con oltre 600mila “fan”. L’influencer è stato vittima di un brutto incidente stradale a Milano, e ha è letteralmente visto la morte in faccia. “Vi giuro pensavo di morire. Ringrazio veramente Dio per avermi protetto”, ha confidato su Instagram alle migliaia di persone che lo seguono, dove ha pubblicato la foto della macchina completamente disintegrata.

Assieme ad altri amici, Fratino stava tornando da una partita di calcetto quando la macchina è andata a sbattere contro degli alberi. La dinamica dell’incidente l’ha resa pubblica Giulia Paglianiti, un’amica del ragazzo, anche lei un’influencer: “Per la strada c’è questo lungo rettilineo che termina con una curva molto stretta. Stavano andando molto forti perché erano tutti gasati per la situazione e praticamente succede che il guidatore non si ricorda di questa curva, e allora la prende in velocità sterzando. La macchina ha sbandato ma essendoci poi un altro rettilineo, tutti pensavano che la macchina si sarebbe ristabilizzata… invece la macchina è andata a sbattere contro degli alberi”.

L’auto è andata a fuoco, ma per fortuna tutti sono riusciti a salvarsi. “C’erano delle fiamme altissime e quando sono arrivati i vigili del fuoco c’era il timore che i ragazzi fossero ancora dentro l’auto. Andrea non si sa con quale forza è riuscito a uscire dai finestrini e ha aiutato il suo amico. E’ stato un miracolo che si siano salvati tutti”. Per fortuna, ora Fratino è fuori pericolo. Dopo una notte in ospedale per accertamenti, è stato rimandato a casa dove dovrà stare a riposo per due settimane e seguire alcune cure.

Sulla vicenda è intervenuto anche Matteo Diamante, altro idolo dei teenager, già visto a “L’Isola dei Famosi” ed “Ex on the beach”. Ha scritto: “Andare veloce e fare gli scemi in macchina può essere davvero fatale, perciò che sia da lezione per tutti i giovani. Quello che è successo a questi ragazzi è davvero un miracolo, io ho perso due amici da giovane in questa maniera. Andate piano, soprattutto se in macchina avete altre vite umane. Arrivare 5 o 10 minuti dopo non vi cambia niente”. Parole sante.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Jane Alexander e la lotta contro l’alcolismo: “Bevevo da pranzo fino alle 3 di mattina. Poi ho capito da sola…”

next
Articolo Successivo

Pipa accesa per quasi 58 minuti, Annalisa Lopin è la campionessa femminile del Lento Fumo

next