Cinque giorni di chiusura e una multa per i gestori. Sono le misure scattate per il ‘Vip Chiringuito’ di via Morazzo, zona Borgo Panigale alla periferia di Bologna, dove la scorsa notte la polizia ha sorpreso 150-200 persone che stavano ballando in una pista improvvisata, ricavata spostando i tavolini e le sedie. Un evento che era stato anche pubblicizzato sui social come ‘Summer vibe’, con la presenza di un dj in consolle. Tutto in violazione delle restrizioni che in questo periodo di emergenza sanitaria vietano le attività del ballo in discoteche e locali assimilati destinati all’intrattenimento. Per i gestori scatterà una sanzione in denaro, oltre alla chiusura per cinque giorni del locale. Secondo quanto ricostruito, gli avventori erano in possesso di green pass ma non indossavano le mascherine e non rispettavano le norme di distanziamento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccino anti-Covid, il muro degli over 50: oltre 3,5 milioni ancora ‘scoperti’ e negli ultimi sette giorni solo 191mila prime dosi

next
Articolo Successivo

Verona, ultrà aggredisce chef Becher e il figlio dopo la partita tra Hellas e Inter: denunciato per lesioni personali

next