Bernard Arnault sorpassa Jeff Bezos. Sembra una gara di Formula 1, Gran Premio di Montecarlo, invece è la lotta testa a testa e quotidiana tra “Paperoni” mondiali. Gara che la scorsa settimana, l’ultima di luglio, ha visto l’avanzamento del miliardario francese ai danni del magnate americano. “Venerdì scorso le azioni di Amazon sono andate incontro a una chiusura negativa del 7,6%, in seguito ai risultati economici del secondo trimestre pubblicati giovedì pomeriggio – spiega il sito di Forbes – Crollo che ha comportato al patrimonio di Jeff Bezos una perdita di 13,9 miliardi di dollari in un solo giorno e di ritrovarsi alle spalle di Bernard Arnault”. La LVMH, la multinazionale francese di Arnault, ha comunque chiuso la seduta di venerdì scorso in discesa dell’1,4% (in soldoni: una perdita di 2,9 miliardi di dollari in un solo giorno) ma la settimana appena passata, nella sua globalità ha offerto ad Arnault, un patrimonio netto di 192,9 miliardi di dollari, circa 500 milioni di dollari in più rispetto a Bezos. Sempre Forbes ricorda che è da circa due mesi che i due miliardari mondiali si sorpassano a vicenda in un sostanzioso aumento di ricchezza (seppur non monetizzabile) e che negli ultimi 50 giorni, Bezos era riuscito a non perdere il titolo di uomo più ricco al mondo, nonostante il suo viaggio interstellare del 20 luglio. La LVMH vanta al suo interno marchi di lusso come Louis Vuitton, Moët & Chandon, Christian Dior e Tiffany & Co e Arnault ne possiede la quota del 47% (circa 400 miliardi di dollari). Il magnate francese ha 72 anni e la LVMH è l’azienda più ricca in Europa e la terza nel mondo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Morgan scrive alla ex Angelica: “Ho capito cosa sta succedendo, non sono io”

next