“Ho ottenuto più di quel che mi aspettavo, mentre ero sul campo delle finali a ogni passaggio del turno ci credevo sempre un po’ di più e mi sono detta che poteva essere l’occasione del mio riscatto dopo le Olimpiadi di Rio. C’è lo messa davvero tutta, ho dato il massimo e questo ha pagato”, così Lucilla Boari, classe 1997, dopo aver conquistato la medaglia di bronzo nell’arco femminile individuale alle Olimpiadi di Tokyo. “In due giorni ho dormito forse cinque ore e avevo sognato questo risultato e col cuore ero già sul podio, ma poi sono sempre rimasta coi piedi per terra con il corpo e la mente sempre connessi. “Sul coming out? Sono felice che questa cosa sia uscita fuori ma non vorrei che diventi un’episodio come quello di Rio dove ci si è concentrati su altro rispetto al risultato”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tokyo2020, Quadarella bronzo negli 800 stile libero: “Sapevo che sarebbe stata una gara difficile. Il mio voto? Mi do 9”

next
Articolo Successivo

Tokyo 2021, il cavallo svizzero Jet Set abbattuto dopo un infortunio nella gara di cross country

next