Sigillate dentro sacchi di juta buttati lungo la strada. Sessanta scimmie sono stata trovate così a Chowdanahalli, un villaggio nello stato centrale indiano del Karnataka. TheIndu.com fa sapere che un abitante del villaggio ha visto i sacchi la sera del 28 luglio. Circa 30 scimmie sono state trovate morte, altre ferite. Gangadhara Nayak, a capo dello staff veterinario che è arrivato sul posto intorno alla mezzanotte, ha dichiarato che gli animali ancora vivi sono stati nutriti e portati in diversi centri veterinari della zona. Secondo le guardie forestali, le scimmie sono state avvelenate, chiuse nei sacchi e bastonate. Le autorità indagano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morta Alegna Osorio, l’atleta cubana colpita in testa da un martello durante un allenamento. Aveva solo 19 anni

next
Articolo Successivo

Thailandia, migliaia di scimmie affamate si contendono il cibo in strada: traffico paralizzato

next