Una villetta familiare è esplosa domenica mattina a Santa Maria al Bagno, in provincia di Lecce. Gli occupanti, un uomo e un bambino di 5 anni, il nipote, sono rimasti gravemente feriti e sono stati ricoverati entrambi in prognosi riservata nel Centro grandi ustionati dell’ospedale Perrino di Brindisi.

I sanitari, prima di 48 ore, non potranno delineare l’esatta condizione clinica. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco. In condizioni meno gravi il padre del bambino, mentre la madre che ha assistito alla scena è stata soccorsa e condotta sotto choc presso il vicino ospedale di Gallipoli. Preoccupano soprattutto le condizioni del bimbo, ricoverato in codice rosso, che ha riportato ustioni su tutto il corpo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendi nell’Oristanese, Scano di Montiferro circondata dalle fiamme: allontanate 400 persone

next
Articolo Successivo

Incendi in provincia di Oristano, almeno 20mila ettari distrutti e centinaia di persone evacuate: “Danni incalcolabili”. Canadair in aiuto dai Paesi Ue

next