È prossima al via la tredicesima edizione di Ponza D’Autore, la rassegna culturale ideata dal giornalista e scrittore Gianluigi Nuzzi. La serie di incontri si terrà dal 23 al 25 luglio a Ponza: con il titolo “#PANDEMONIO“, ci saranno tante personalità del giornalismo, della politica e della cultura per parlare di fake news, DDL Zan, pandemia e futuro sostenibile.

Il programma, promosso dall’agenzia di comunicazione VisVerbi, prevede decine di interventi e dibattiti tutti in presenza. Si parlerà di diritti, di politica, di economia, di innovazione, di virus. Tutti gli incontri, che saranno comunque trasmessi in diretta sui profili social della rassegna, si svolgeranno nei suggestivi spazi del Grand Hotel Santa Domitilla, dove l’evento è nato nel 2008, e nella piazza principale di Ponza, la Caletta.

Si inizia il 23 luglio con la scottante attualità della discussione sul DDL Zan e la situazione dei diritti LGBT in tutta Europa: “I colori dell’arcobaleno, l’Europa dei diritti tra Zan e Orban”, è un confronto sul controverso disegno di legge e sui suoi possibili effetti. Le voci del dibattito saranno quelle della Senatrice del PD Monica Cirinnà, del direttore del Fattoquotidiano.it Peter Gomez, dell’attivista Paola Concia, di Don Patrizio Coppola e dell’Onorevole di Forza Italia Andrea Ruggieri.

Il cartello di venerdì si chiude con “Romanzo Quirinale, l’Italia del semestre bianco”, un acceso dialogo politico tra l’Onorevole del PD Graziano Delrio, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e i giornalisti Peter Gomez, Maurizio Belpietro, Alessandro De Angelis e Alessandro Giuli.

Il focus di sabato 24 è su futuro sostenibile, innovazione, ripresa e futuro. “Pensare sostenibile: smart Italy, slow life”, è il titolo del panel che vedrà la presenza dell’Onorevole PD e Presidente dell’8° Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati Alessia Rotta, del direttore di Enit Giovanni Bastianelli, del Direttore Relazione Esterne, Comunicazione e Sostenibilità di Inwit spa Michelangelo Suigo, dell’attivista influencer Federica Gasbarro e dei giornalisti Roberto Bernabò e Alessio Jacona.

La giornata conclusiva di domenica 25 luglio si occuperà invece di virus, vaccini, informazione scientifica e libertà di stampa. “Covid e nuovi virus, la variante libertà” e “PaginaPrima: sarà vero? Libertà di stampa, Italia al 41° posto” sono i nomi dei confronti che vedranno sullo stage, tra gli altri, il Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, l’infettivologo Matteo Bassetti e i giornalisti Gianluigi Nuzzi, Francesco Piccinini e Andrea Vianello.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Love’s kamikaze’ di Mario Moretti debutta a Siena: un esempio di teatro vero e liberatorio

next
Articolo Successivo

Libri, dai thriller psicologici a Karl Marx: ecco le novità internazionali

next