Un nuovo, metaforico meteorite sta per abbattersi sulla già disastrata viabilità autostradale ligure. Proprio alla vigilia della “mini-tregua” che vedrà la fine di alcuni dei cantieri più impattanti su A10 (Genova-Ventimiglia) e A12 (Genova-Livorno), ecco lo scoraggiante annuncio: l’A10 in direzione ponente resterà chiusa a ridosso del nodo genovese, tra il bivio con l’A7 e Genova Pra’, dalle 22 del 6 agosto fino a tutto il 23 agosto, di giorno e di notte. Una chiusura necessaria ai lavori di rifacimento della volta della galleria “Provenzale”, non eseguibili in condizioni di traffico normale. In direzione del capoluogo, invece, l’autostrada dovrebbe restare percorribile a due corsie, come richiesto dal Comune. Una prospettiva che fa già immaginare il caos nel ponente genovese, perché di fatto, per 18 giorni interi, tutto il traffico autostradale in direzione di Ventimiglia – compreso quello portuale – si sfogherà sulla viabilità ordinaria.

Sulle date, a quanto pare, non c’è margine di trattativa. Nella videoconferenza di lunedì con Regione Liguria, concessionari autostradali, Camera di commercio e Anci – riporta La Stampa – l’ispettore ministeriale Placido Migliorino è stato netto: “O si fanno quei lavori entro il 25 agosto, oppure quel tratto dovrà chiudere comunque, perché non è agibile“. La possibilità di lavorare nell’arco delle 24 ore, spiegano da Autostrade, permetterà di ridurre al minimo la durata del cantiere, concentrandola nelle settimane in cui si ipotizza minor intensità di traffico (soprattutto di mezzi pesanti). Già nel maggio scorso, la chiusura ai mezzi pesanti del viadotto Valle Ragone sull’A12 dopo un’ispezione del ministero aveva prodotto situazioni di traffico fuori controllo nelle località del Tigullio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green Pass, verso utilizzo graduale in base al quadro di ogni regione. I nuovi criteri: con le intensive occupate al 5% si va in zona gialla

next
Articolo Successivo

G8 di Genova, l’ultimo mistero italiano. Chi fu il regista della strategia della tensione?

next