Amanda Know, 34 anni esattamente oggi 9 luglio, ha raccontato in una nuova puntata del suo podcast alcuni momenti della propria vita. In particolare ha parlato dell’aborto che ha dovuto affrontare durante la pandemia. Le sue parole, riportate dal Daily Mail: “Sono andata in bagno a prendere le pillole e poi mi sono semplicemente sdraiata sul letto e ho aspettato che succedesse qualcosa“, ha raccontato dopo essere stata consigliata dai medici a indurre l’aborto per evitare di avere forti dolori. “Ero confusa, possibile che il mio corpo non sapesse di questo aborto spontaneo? – ha proseguito – Non ho preso gli antidolorifici, pensavo che non ne avrei avuto bisogno”. E poi ancora: “Ci è voluta circa mezz’ora prima che sentissi qualcosa. Un dolore addominale come non ho mai provato prima. Stavo tremando. Alla fine non ce la facevo più, ho avuto bisogno delle pillole. Ne ho prese un po’ e dopo mezz’ora sono stata meglio”.

Christopher Robinson, il marito ha raccontato di averla trovata “distrutta dal dolore” nella loro camera da letto. “Per due giorni ho partorito sangue, batuffoli di sangue”, ha detto lei in lacrime. Poi si chiede se in Italia possa essere accaduto qualcosa che le ha causato problemi di fertilità o se sia troppo in là con l’età.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili