Vasco Rossi ha rilasciato una lunga intervista su Instagram a Libera – Associazione Libera Contro Le Mafie per tracciare un bilancio della situazione che l’Italia sta vivendo a causa della pandemia e anche per parlare un po’ di sé di come ha trascorso questo lungo anno e mezzo, recluso in casa e lontano dai concerti, in cui il mondo è letteralmente cambiato. Proprio oggi poi il rocker festeggia i 40 anni dall’uscita dell’album “Siamo solo noi” con un cofanetto celebrativo “Siamo solo noi – Vasco R>Play 40th Edition” e il cortometraggio omonimo. Inoltre il fumetto Dylan Dog omaggia Vasco dedicandogli le copertine e le storie di tre numeri, ispirati a “Sally”, “Albachiara” e “Jenny”. Per la prima volta nella sua storia l’Indagatore dell’Incubo sarà protagonista di un ciclo di tre episodi ispirati a tre celebri canzoni del rocker di Zocca.

“Cerco di tenere duro perché è stato un inverno lungo. – ha raccontato Vasco – Lo scorso anno siamo tornati a chiudere tutto, speravo in questa estate ma abbiamo dovuto ancora una volta sospendere i concerti ed è una cosa che mi manca molto. Sono convinto che con i vaccini si risolva tutto, speriamo bene perché se dovessero poi richiudere tutto sarebbe un disastro. In questo periodo di pandemia ho provato il piacere di stare in casa, ho imparato qualcosa in questa storia. Non so ancora bene cosa ma qualcosa. L’esperienza più dura è stata comprendere l’importanza delle cose che mi mancano ma c’è anche la bellezza di quello che noi abbiamo a casa come gli affetti della famiglia. Quest’inverno ho letto molto ed è stata anche un’esperienza quasi mistica, direi anche interessante se non fosse dettata dalla situazione tragica che abbiamo vissuto. Ho capito che è tutto molto fragile, che siamo molto fragili. Davamo per scontato che tutto funzionasse ma è andato tutto in crisi da un momento e l’altro per una catastrofe epocale”.

Il rocker poi punta il dito su chi abusa delle parole in questo momento storico: “Troppa gente parla per strumentalizzare la paura, cavalcando la paura della gente e sobillando la gente. Lo fanno per motivi personali, elettorali ma non capisco quali siano i motivi per trasmettere alla gente rabbia, paura e violenza, agitare continuamente persone contro qualcosa. In fondo c’è stato un virus e siamo tutti contro il virus e invece ancora sentiamo gente che parla sciocchezze spaventose, bugie raccontate continuamente. Ci si sono messi anche i social in cui le persone dicono quello che gli pare. C’è chi addirittura afferma che il vaccino è pericoloso. Tutto questo è assurdo ed è necessario che chi dice certe cose si assuma le proprie responsabilità e si prendano provvedimenti. La tv martella con le stupidaggini e la gente è moto confusa, spaventata, incazzata invece di comprendere che la situazione è grave e ognuno deve metterci il suo per risolverla”.

E ancora: “Ci sono tanti egoismi e populismi che fanno danni. C’è chi si approfitta dei problemi della gente che fa fatica ad arrivare a fine mese per tornaconto personale. Ci vorrebbe tanta più onestà per un’Italia migliore. Dopo questo periodo brutto poi ci sarà un momento di grande entusiasmo ed euforia e torneremo ad abbracciarci. Manca moltissimo questo aspetto, adesso non si sa più comportarsi: posso toccare e non toccare? spero finisca tutto questo intanto, quando ci riabbracceremo i problemi si risolveranno poco alla volta. Sento anche nell’aria questa ombra estremismi e ho paura che faranno molto strada nelle prossime stagioni. Ho sentito sciocchezze come, ad esempio, che ‘la mascherina è la museruola contro la libertà di parola’. Sono cose terrificanti e chi dice queste idiozie deve pagare perché pericolose. Queste persone sono responsabili di questo disastro che genera nelle persone solo confusione. Bisogna ascoltare solo le persone credibili”. Cosa ci salverà? “La musica e l’amore sono due cose alla quale non puoi rinunciare, per fortuna che ci sono ed è quello che conta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manuel Locatelli, ecco perché esulta con il gesto della “T” a Euro 2020: cosa c’è dietro

next
Articolo Successivo

Fedez, raccolti 5 milioni di euro da Scena Unita: “Franceschini faccia meno propaganda. Mi ha mandato un messaggio che i lavoratori dello spettacolo smentiscono”

next