Nelle scorse settimane un retroscena del sito VigilanzaTv era circolato in rete: Federica Sciarelli si sarebbe lamentata con l’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini per il trattamento del caso di Denise Pipitone da parte de “La Vita in Diretta“. La padrona di casa dello storico titolo della terza rete, secondo il sito in questione, avrebbe rivendicato un approccio giornalistico più asettico accusando la trasmissione pomeridiana di una certa spettacolarizzazione, in realtà molto distante dallo stile di Alberto Matano.

Una versione dei fatti che non trova conferme, il giornalista in forza a Rai1 al settimanale Chi ha smentito l’indiscrezione: “Chiacchiere. Con Federica ci parliamo spesso e tra noi c’è un rapporto di profonda stima e simpatia. Da quando sono passato dal TG1 alla guida de La vita in diretta leggo la qualunque.”

I presunti mal di pancia della conduttrice di “Chi l’ha visto?” verso gli altri contenitori, senza riferimenti alla Vita in Diretta, erano stati riportati anche dal sito Dagospia: “Dalle parti di Rai3 molti parlando di una Federica Sciarelli agitata, quasi infastidita da quelle che considera ‘intrusioni’ su alcuni casi di cronaca, in particolare sulla vicenda di Denise Pipitone. Il problema? Arrivare al mercoledì con molta carne al fuoco già vista altrove. Atteggiamento che avrebbe fatto fare un salto dalla sedia ad alcuni dirigenti del servizio pubblico. Se è vero che ‘Chi l’ha visto?’ rappresenta il titolo di punta nel genere è anche vero che non possono esistere esclusive su morti e scomparsi, argomenti che Rai1 e Rai2 può trattare per fini di cronaca sia nei tg che nei contenitori. Nessuno deve chiederle il permesso.” L’agitazione della Sciarelli è reale o frutto di indiscrezioni non corrispondenti al vero?

Matano dal canto suo può godersi il sorprendente successo de La Vita in Diretta che in questi giorni ha toccato anche il 22% di share: “A settembre continueremo con questa narrazione asciutta e fedele alla realtà. Ci saranno senz’altro delle novità, ma è davvero ancora troppo presto per parlarne”. La sfida con Barbara D’Urso e Pomeriggio 5 si rinnoverà: “Andando in onda nello stesso orario non ho mai modo di seguirla, ma le riconosco un rapporto molto interattivo con il pubblico. Unico in tv. Ha un’impronta e una matrice diversa. Barbara ha una cifra stilistica unica, brillante. Ma senza alcun dubbio distante dalla mia”, ha concluso l’ex volto del Tg1.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Denise Pipitone, il duro sfogo di Piera Maggio a Chi l’ha visto: “Non è bello sentirmi dire davanti alla tv ‘Denise è mamma’”

next
Articolo Successivo

Amica di salvataggio, il docufilm su Alessandra Appiano è l’opposto della tv del dolore

next