Circola in particolare in America Latina e da oggi per l’Oms diventa “variante di interesse”. Si tratta della mutazione di Sars-Cov-2 rinominata ‘Lambda’, che è stata individuata per la prima volta in Perù nell’agosto 2020 e segnalata in tutto in 29 Paesi. Da ricordare però che le “varianti di interesse” (variants of interest – Voi), definizione che contraddistingue quelle potenzialmente interessanti, solo in via teorica potrebbero avere conseguenze significative a differenza delle “variants of concern” (Voc), cioè “preoccupanti” come quella inglese, sudafricana, brasiliana e indiana.

Lambda, che viene monitorata da tempo, è stata associata a tassi sostanziali di trasmissione comunitaria in più Paesi, con una prevalenza crescente nel tempo in concomitanza con l’aumento dell’incidenza di Covid-19. L’incidenza maggiore è in America Latina, in particolare Cile (31% di prevalenza complessiva. Nonostante l’efficiente campagna di immunizzazione nel Paese le terapie intensive quasi sature e Santiago è tornata in lockdown), Perù (9%), Ecuador (8%) e Argentina (3%). Secondo le autorità peruviane, riferisce l’Oms, l’81% dei casi di Covid-19 diagnosticati dallo scorso aprile nel Paese è associato al ceppo Lambda.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mosca, vaccino obbligatorio per chi lavora nei servizi. Il sindaco: “Situazione epidemiologica molto seria”

next
Articolo Successivo

Usa-Russia, leader divisi su cybersicurezza. Ma si apre “spiraglio di fiducia”. Biden: “Nuova Guerra Fredda non serve a nessuno”. Putin: “Lui molto diverso da Trump”

next