È morto Giuseppe Poliseno. Il rapper barese, conosciuto ai più con il nome d’arte ‘Toki‘, è scomparso a soli 41 anni nella serata di sabato 12 giugno. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, sembra che l’uomo stesse scontando gli arresti domiciliari nel quartiere Carrassi di Bari, a casa del padre. Proprio quest’ultimo ha lanciato l’allarme chiamando i carabinieri che, una volta giunti sul posto, hanno trovato il corpo nudo ed esanime del rapper. Addosso solo un indumento intimo femminile, a terra una parrucca e una macchia di sangue con un’impronta di scarpa. Due webcam e i siti porno sul computer ancora acceso della camera.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri, coordinati dal pm di turno Ignazio Abbadessa, che nelle prossime ore deciderà se disporre l’autopsia per chiarire se sia trattato di un malore, un’overdose o se ci siano altre persone coinvolte. Tanti i messaggi di cordoglio, in particolare su Facebook: “Una notizia sconvolgente.. fai buon viaggio”, ha scritto qualcuno dei suoi fan. Oppure: “Lo seguivo su Instagram.. poi all’improvviso è sparito. Riposa in pace“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Uccide a calci un cucciolo di Labrador di 2 mesi: testimoni assistono alla scena e lo linciano

next
Articolo Successivo

È morto l’uomo con 39 mogli e 94 figli: “Sono la famiglia più numerosa del mondo ma anche una setta”

next