“Il Cts ha lavorato molti giorni su come proseguire questa campagna di vaccinazione. Lo ha fatto in stretta connessione con il ministero della Salute da un lato e con l’Aifa, in costante raccordo anche con Ema. Le nuove indicazioni che sono state presentate dal Cts, e già state inoltrare alle Regioni, sono state decise all’unanimità dopo un confronto importante anche con Aifa, che è stata parte integrante del processo decisionale, con la partecipazione sia del direttore Magrini sia del direttore Palù”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza incontrando i giornalisti al Ministero per fare il punto sulla campagna vaccinale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Astrazeneca, Moratti: “Dietrofront Lombardia su mix vaccini? Ho chiesto parere all’Aifa. Nella prima circolare del ministero c’era l’ok del Cts”

next
Articolo Successivo

Astrazeneca, Speranza: “Vaccinazione eterologa già utilizzata da Paesi come la Germania e risultati sono incoraggianti”

next