Chiuso in una stazione della metropolitana di Roma, attorno alle 23 di martedì 1 giugno, perché le porte di uscita sono chiuse. È quanto ha denunciato un cittadino della Capitale, Massimo Silla. pubblicando un video della fermata deserta sul suo profilo twitter. “Ho dovuto chiamare la polizia“, si sente dire dallo sfortunato cittadino nella clip. La fermata in questione è quella di Furio Camillo che, come si legge in un tweet dell’Atac, il trasporto pubblico di Roma, pubblicato attorno alle ore 20, era tra quelle chiuse a causa dello sciopero trasporti. Eppure, come riporta la Repubblica, il trenino sotterraneo si è fermato lo stesso e quindi alcuni passeggeri, tra cui Massimo Silla, sono scesi. “Non c’era alcun avviso”, ha specificato l’utente. Intanto, riporta sempre il quotidiano romano, l’azienda di trasporti si scusa per il disguido e sta svolgendo accertamenti.

L’Atac si scusa per il disguido e sta svolgendo accertamenti. L’utente Massimo Silla: “Erano da poco passate le 23 quando sono sceso a Furio Camillo. Tornavo dal lavoro, in metro non c’era alcun avviso”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, i dati: 2.897 positivi e 62 morti. Cala l’incidenza dei contagi. Dal 21 giugno tutta Italia in zona bianca (tranne la Valle d’Aosta)

next
Articolo Successivo

Sicilia, disse: “il numero di morti spalmiamolo un poco”. L’assessore Razza rinominato da Musumeci a tre mesi dalle dimissioni

next