Enrico Ruggeri, capitano e presidente della Nazionale italiana Cantanti, ha rotto il silenzio e ha preso posizione in merito al ‘caso Aurora Leone’. “Abbiamo avviato una inchiesta interna e abbiamo già allontanato due persone, sono dei volontari ma devono attenersi a un protocollo morale e deontologico, che è quello della Nazionale Cantanti”, ha esordito Ruggeri durante un’intervista al TG4 poi pubblicata sui canali social ufficiali della Nazionale italiana Cantanti.

Poi ha continuato: “Noi da 40 anni cerchiamo di renderci utili e siamo in prima linea. Adesso il problema è la ricerca: ogni flessione di quello che succederà questa sera vorrà dire ricerca che stenta e persone che non ce la faranno. Abbiamo tutti una personalità, posso mostrare la maglia di Aurora e se qualcuno la conosce ditele che la stiamo aspettando in campo, per porre rimedio a questo incidente. Abbiamo già preso dei provvedimenti, ma la cosa più importante è ritrovarsi insieme. Aurora, se vuoi, abbiamo un posto per giocare e per renderci utili”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cristiano Malgioglio a ruota libera sull’Eurovision e i Maneskin: “Avrei querelato subito i francesi. Ho voluto mandare anche un messaggio a Putin, gli sarà arrivato”

next
Articolo Successivo

Isola dei Famosi, Ignazio Moser si rasa a zero per un piatto di pasta: “Voi non sapete cos’è la fame vera”

next