Kentaro Miura, creatore del manga Berserk, è morto. Aveva 54 anni. Il decesso improvviso è avvenuto il 6 maggio scorso a causa di una dissezione aortica acuta e i funerali si sono già svolti in forma privata. Miura aveva iniziato a serializzare il manga Berserk nel 1989. Un manga horror fantasy ambientato in un brutale universo di ispirazione medievale con al centro il guerriero maledetto Guts, costretto a vivere ramingo alla ricerca di vendetta. Miura aveva iniziato a disegnare all’età di 10 anni, creando manga per i suoi compagni di classe e a 18 anni divenne già assistente di George Morikawa, il creatore del manga Hajime No Ippo.

Poi appunto la popolarità improvvisa con Berserk, uno dei manga più abbaglianti e brutali mai visti. Popolarità che porta alla produzione di un anime nel 1997, ben due serie tv nel 2012 e nel 2016 e un’influenza totalizzante per decine di videogiochi. L’ultimo capitolo di Berserk pubblicato è stato il 363, uscito sul numero 3 della rivista Young Animal (dove tutto iniziò nel 1989) il 22 gennaio 2021. In Italia il manga è stato pubblicato dalla Panini Comics, mentre sul mercato italiano sono presenti le versioni di film e serie.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pomeriggio 5, scoppia la rissa e intervengono i carabinieri: “Dobbiamo andare al Pronto Soccorso”

next
Articolo Successivo

Chi l’ha visto, “chi ha scritto la lettera anonima ha visto Denise Pipitone in un’auto. E rivela con chi l’ha vista e i dettagli del rapimento”

next