Colpivano a pugni le vittime, sempre anziani, in pieno giorno, per strada o all’ingresso dei palazzi, per portar loro via pochi soldi e oggetti di valore. I due, un 25enne e un 33enne egiziani, irregolari, sono stati arrestati con l’accusa di rapina e lesioni aggravate su ordinanza di custodia cautelare dopo le indagini del commissariato della polizia di Bonola, a Milano. Un loro complice, un 28enne, è al momento ricercato. Ai tre vengono contestate sei rapine negli ultimi due mesi, ma si sospetta che possano averne commesse molte di più, in modo seriale, con una frequenza tale da rappresentare uno “spregio per le leggi e l’ordine pubblico – commenta la Questura – ingenerando un profondo timore nella collettività per la situazione che si era venuta a creare” nella zona dove agivano, il quartiere San Siro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Enzo Bianchi, ecco il decreto con cui è stato allontanato dalla comunità di Bose

next
Articolo Successivo

Perugia, evaso detenuto all’ergastolo durante il lavoro esterno. È accusato di omicidio e tentata rapina

next