“Programmare è difficile ma sto ascoltando le mie sensazioni”. Di una cosa è certa, Alessandra Amoroso: “Rimane che io mi accollo a quello di Emma eh!“, scherza. Sarà infatti insieme ad Emma nella data dell’Arena di Verona, a giugno: “Ormai siamo congiunte ragazzi, Emma ti amo! Siamo tanto diverse ma sotto certi aspetti anche molto simili. Poi lei vorrebbe arrabbiarsi ma…”.

A due anni dal suo ultimo progetto discografico e dopo la parentesi del duetto con l’amica Emma in “Pezzo di cuore”, torna e lo fa con due brani inediti in cui si racconta: “Piuma” e “Sorriso Grande”. “Piuma” è un brano – scritto dalla stessa cantante insieme a Davide Petrella ed è prodotto da Francesco “Katoo” Catitti – che nasce da un momento di paura e di solitudine: due emozioni che nell’ultimo anno hanno accomunato molte persone, costrette dal momento storico all’isolamento nelle proprie case. “Sorriso Grande” – scritto da Davide Petrella ed è prodotto da Dario Faini.­ è un brano che rappresenta la rinascita, la riscoperta di sé sotto una nuova luce: l’immagine di una donna forte che sa chi è e cosa vuole e ha trovato il coraggio di essere sé stessa. Per la prima volta la cantante ha presentato live i due nuovi singoli, oltre ad alcuni brani selezionati del suo repertorio, durante un evento in streaming su A-LIVE. Alessandra si è esibita con la sua band su un palco costruito per l’occasione davanti al Palalottomatica di Roma, palazzo dello sport che numerose volte in oltre 12 anni di carriera ha ospitato i suoi concerti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Alessandra Amoroso a cuore aperto: “Ero la peggior nemica di me stessa, ora ho una nuova consapevolezza”. Il suo racconto

next