Trash Italiano è tornato. A darne la notizia è stato lo stesso profilo Instagram ufficiale della pagina, oggi 20 aprile, scrivendo: “Come avrete notato, abbiamo disattivato per qualche giorno i profili di Trash Italiano su Facebook, Instagram, Twitter e Tik Tok. Sebbene crediamo di aver operato sempre correttamente, abbiamo preferito procedere in questo modo per prudenza, a seguito di una diffida ricevuta da un primario player che ha contestato l’uso da parte nostra di alcuni estratti dei suoi programmi. Dopo esserci presi questo tempo per valutare la situazione siamo sereni, e contiamo di poter risolvere nei prossimi giorni ogni incomprensione o fraintendimento in relazione alla nostra attività”. Tanti i commenti entusiastici, tra cui spicca quello di Chiara Ferragni che ha scritto: “Bentornato”, accompagnato da un cuore rosso. Si confermerebbe dunque l’ipotesi secondo cui la pagina, che tra le diverse piattaforme conta circa 5 milioni di follower totali, sarebbe stata “chiusa a causa di un’azione legale corposa e immediata intentata da Mediaset“, come riportato ieri lunedì 19 aprile da Giornalettismo in un articolo a firma di Gabriele Parpiglia?

Ma andiamo con ordine e ripercorriamo le tappe di questa vicenda. Per 5 giorni gli account Instagram e Twitter di Trash Italiano sono stati irraggiungibili e il sito internet risultava “temporaneamente non disponibile” (cosa che in realtà persiste). La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, dal momento che la pagina stava aumentando sempre più i propri consensi e stava anche lanciando un nuovo progetto con Valentina Ferragni, sorella della più conosciuta Chiara. Da quel momento si sono susseguite una serie di ipotesi più o meno accreditate: da un’azione di marketing a uno scherzo passando per un attacco hacker fino alla causa legale, che ora sembra trovare conferme. Insomma, il misterio si infittisce e l’ultimo messaggio che aveva lasciato Trash Italiano prima della chiusura era stato: “Una giornata un po’ no. Per un po’ Trash Italiano non sarà disponibile. A presto”. Intanto si susseguono aperture di pagine che portano il nome di Trash Italiano utilizzando anche il suo logo, una in particolare (Trash Iitaliano) ha già raggiunto 14,7 mila follower ma sulla vicenda prende le distanze: “Non so cosa sia accaduto“. Come andrà a finire? Restiamo in attesa di eventuali sviluppi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nunzia De Girolamo e Francesco Boccia raccontano il loro amore clandestino: “Avevamo paura che Berlusconi ci scoprisse”

next
Articolo Successivo

“Il cantante Aiello arrestato per traffico di droga”. La notizia sconvolge i fan ma è uno scherzo de Le Iene

next