“È difficile credere al livello di immoralità di alcune persone. Sono molto sorpreso e tutti i miei colleghi sono sorpresi, e quando parliamo ai club, questi sono scioccati. Il calcio non sarà venduto a quella che io chiamo la sporca dozzina“. Così il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, mentre commenta la decisione di alcune società di calcio di unirsi in una nuova competizione europea. “È irrispettoso per i tifosi. È chiaro che quei club non si preoccupano dei tifosi. Pensano che i fan siano consumatori e clienti, e non si preoccupano della tradizione. Non si preoccupano di niente tranne che dei loro portafogli”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Superlega europea, ci sono tanti indignati che non se lo possono permettere

next
Articolo Successivo

La Superlega è sbagliata: nel calcio è la sofferenza che fa girare i soldi, non lo spettacolo

next