L’Israele torna, lentamente, alla normalità grazie all’intensa campagna di vaccinazione. A Tel Aviv e nel resto del Paese, infatti, è stato tolto l’obbligo di mascherina all’aperto per la prima volta da un anno. Così bar, ristoranti, spiagge e aree verdi si sono immediatamente riempiti. In Israele, secondo gli ultimi dati, oltre il 54% della popolazione ha ricevuto il vaccino anti-Covid. L’obbligo di indossare dispositivi di protezione resta però per i locali al chiuso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Spagna, il ‘miracolo Madrid’ che media tra economia e vite umane per me è fallimentare

next