Il deputato liberale William Amos, 46 anni, si è collegato per errore completamente nudo durante una riunione della Camera dei Comuni canadese convocata su Zoom. Lo screen della scena è diventato subito virale sui social tanto da costringerlo a scusasi pubblicamente, poco dopo, su Twitter: “Oggi ho commesso un errore davvero sfortunato e ovviamente ne sono imbarazzato. La mia telecamera era accidentalmente accesa mentre mi vestivo da lavoro dopo aver fatto jogging. Mi scuso sinceramente con tutti i miei colleghi in Aula. È stato un errore onesto che non succederà più”, ha spiegato il parlamentare del Canada.

Come riportato dal Daily Mail, il feed video dell’incontro è stato trasmesso pubblicamente, tuttavia William Amos non è apparso in video perché non stava parlando in quel momento. Non è chiaro dunque chi sia riuscito a prendere lo scatto e inviarlo alla stampa che l’ha reso pubblico. “Potrebbe essere necessario ricordare ai membri, in particolare a quelli maschili, che una giacca e una cravatta sono obbligatorie, ma lo sono anche una camicia, un boxer o i pantaloni”, ha commentato in francese la rivale Claude DeBellefeuille.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guida in contromano per 30 chilometri con il cadavere in decomposizione di un 88enne sul sedile del passeggero

next
Articolo Successivo

In Messico il trasloco “intelligente”: tutta la casa è caricata sul pick up. E il video fa il giro dei social

next