Al Cairo, ieri sera, c’è stata la spettacolare “Parata d’oro” che ha permesso il trasferimento di 22 mummie di faraoni e regine dell’antico Egitto al nuovo Museo nazionale della civiltà egizia. Numerosi figuranti, vestiti come l’antica tradizione, hanno accompagnato il viaggio degli antichi re. Qualcuno, tuttavia, ha tirato in ballo il celebre Tutankhamon e la possibilità che si verifichi una serie di maledizioni. Il motivo risiederebbe in una frase scritta sulla sua tomba, scoperta da Howard Carter nel 1922: “La morte verrà con ali veloci per coloro che disturberanno la pace del re”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La parata di 22 mummie reali nel nuovo museo del Cairo: si teme per la “maledizione di Tutankhamon”

next
Articolo Successivo

“Ho iniziato una relazione lesbica con mia suocera durante il lockdown e sono terrorizzata che mio marito scopra tutto”

next