Prove di vaccinazione ‘drive through‘ nel centro allestito alla Fiera di Bologna. La somministrazione delle dosi direttamente in auto, che dovrebbe partire in maniera più imponente dopo Pasqua, ha preso il via in mattinata con alcune persone non autosufficienti, trasportate verso l’hub in ambulanza. Attualmente le vaccinazioni con questo metodo sono riservate a persone con problemi a spostarsi, sono quindi state adibite alcune navette che ogni giorno prelevano e portano a casa coloro che hanno diritto alla somministrazione del vaccino. “Siamo ancora in una situazione di contagio importante, a Bologna abbiamo in media 376 casi al giorno, troppi”, ha detto Paolo Pandolfi, direttore del dipartimento di Sanità pubblica. “È necessario avere la possibilità di mettere in sicurezza alcune persone e vaccinare il più possibile”, ha aggiunto

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Sebastiani (Cnr): “Il picco della curva dei decessi nel fine settimana di Pasqua”

next
Articolo Successivo

Piemonte, stretta per Pasqua: supermercati chiusi e divieto di andare nelle seconde case

next