Joseph Blatter, l’ex numero uno della Fifa, è stato squalificato da tutte le attività legate al calcio per 6 anni e 8 mesi e costretto a pagare un’ammenda di un milione di franchi. Blatter, per 17 anni il capo della Fédération Internationale de Football Association, è stato condannato per “varie violazioni del codice etico della Fifa” dalla camera giudicante del Comitato etico indipendente della Federazione. Sanzionato per lo stesso motivo anche l’ex segretario generale, Jerome Valcke.

“Le indagini su Blatter e Valcke hanno coperto vari addebiti – si legge nel comunicato ufficiale della Federazione Internazionale – in particolare riguardo a bonus pagati ad alti funzionari della Fifa in relazione alle competizioni organizzate dalla stessa, vari emendamenti ed estensioni dei contratti di lavoro, nonché il rimborso da parte della Fifa di spese legali private nel caso del signor Valcke“. Inoltre, il comunicato, ha aggiunto: “La camera giudicante ha disposto la sanzione massima: di conseguenza, i signori Blatter e Valcke sono stati entrambi sanzionati con il divieto di partecipare a tutte le attività legate al calcio (amministrative, sport o altro) sia a livello nazionale che internazionale per un periodo di sei anni e otto mesi”.

Nel comunicato si legge inoltre che la squalifica degli ex dirigenti partirà appena si saranno conclusi i divieti già imposti su Blatter e Valcke. “Poiché i precedenti divieti di prendere parte a tutte le attività legate al calcio imposti ai signori Blatter e Valcke dal Comitato etico indipendente nel 2015 e nel 2016 non sono ancora stati eliminati, i divieti notificati oggi entreranno in vigore solo alla scadenza dei divieti precedenti (cioè l’8 ottobre 2021 per Blatter e l’8 ottobre 2025 per Valcke)”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili