L’intervista di Meghan e Harry ad Oprah Winfrey non è stata mostrata per intero. Secondo i tabloid inglesi ci sarebbero all’incirca 90 minuti di tagli. E sarebbero 90 minuti di dolori per la Casa Reale britannica. Secondo Sunday People, il Mirror e il Daily Mail, con il materiale scartato sarebbe “una miniera d’oro”, “una bomba pronta a esplodere”. Insomma, l’intervista di tre ore e venti è stata ridotta a un’ora e mezza trasmessa poi dalla CBS e riprodotta nel giro di 48 ore in oltre 70 paesi. Insomma, non bastano il tentato suicidio di Meghan, la mancanza di dialogo di Harry con il padre, le velate battutine razziste sulla pelle “scura” del piccolo Archie.

Secondo una fonte anonima del Mirror: “Le conseguenze dell’intervista sono tutt’altro che finite e sembra che Harry e Meghan abbiano ancora altro da dire pubblicamente”. La stessa fonte specifica anche che c’è grosso interesse da parte dei dirigenti tv di tornare sui tagli e mostrarli. Chiaro, a questo punto, che l’obiettivo dei due ex duchi in fuga statunitense è stato raggiunto: poter riattivare un rapporto con i parenti coronati anche soltanto a parole per capire il perché di tanto distacco rispetto alla loro vita di coppia. Il pallino, ora, sembra in mano ad Elisabetta e Carlo. Continuare a far finta di nulla o provare a vedere le carte che hanno in mano Harry e Meghan. La prossima puntata dell’eterna telenovela Windsor è dietro l’angolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Monica Leoffredi su Maria Teresa Ruta: “Da Barbara D’Urso per il portafoglio”. Poi si scusa

next
Articolo Successivo

ClubHouse è destinato a “soccombere”? Ecco cosa sta facendo la concorrenza

next