Sguardo arcigno, grande bocca frontale e “zanne luminose”: ha un aspetto quasi felino la nuova Peugeot 308. La media francese si rinnova completamente, scommettendo su un design audace, che riprende ed evolve i concetti visti su 208 e 508, e su motorizzazioni plug-in hybrid e termiche, benzina o diesel. Il tutto per riconfermarsi un pilastro del business Peugeot, con le due generazione precedenti che, dal 2007, sono state vendute in oltre sette milioni di esemplari.

La nuova 308 è cresciuta di 11 cm in lunghezza, per un totale di 437; contestualmente il passo è lievitato di 5,5 a 267,5 cm: ne consegue un abitacolo più spazioso, specie per chi siede dietro. Si riduce di 2 cm l’altezza, a 144 cm, cosicché l’auto appare più slanciata che in passato. Il bagagliaio offre una volumetria utile di 412 litri (361 per la versione ibrida ricaricabile), che diventano 1.323 abbattendo lo schienale del divanetto posteriore.

All’interno viene riproposta l’architettura dell’i-Cockpit, cara a Peugeot: la strumentazione, basata su uno schermo lcd da 10”, si abbina a un volante di diametro ridotto, posto in basso. Il quadro strumenti offre anche grafica 3d e permette di visualizzare i dati del navigatore gps by Tom Tom. Al centro plancia campeggia il display del nuovo sistema infotelematico, sempre da 10”, mentre alla base della stessaa figura il sistema di ricarica wireless per smartphone. In crescita la qualità dei materiali impiegati per componentistica e rivestimenti, come dimostrano gli inserti di metallo, pelle o Alcantara. A richiesta i sedili massaggianti e l’impianto audio Focal opzionale da 690 Watt a 12 canali.

La gamma motori include i tre cilindri 1.2 da 110 e 130 Cv di potenza, il turbodiesel 1.5 da 130 Cv e le ibride ricaricabili da 180 e 225 Cv. Queste ultime sfruttano il tre cilindri a benzina da 150 o 180 Cv e un motore elettrico da 110 cavalli, alimentato da batterie da 12,4 kWh. Le 308 plug-in hybrid permettono di viaggiare in modalità di marcia 100% elettrica per una sessantina di chilometri: la ricarica dell’accumulatore, a seconda della fonte utilizzata, richiedere dalle 2 alle 7 ore.

Basata su un’evoluzione della piattaforma modulare Emp2, la nuova 308 offre un corredo di ausili alla guida allo stato dell’arte, completo di cruise control adattivo (può anche ridurre la velocità di marcia in prossimità delle curve), monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori, frenata automatica di emergenza e sistema di mantenimento della propria corsia di marcia. Inoltre, tutte le 308 offrono di serie i gruppi ottici a Led (a richiesta i Matrix Led). L’arrivo nelle concessionarie è programmato per la seconda metà dell’anno, mentre i listini ufficiali dovrebbero essere comunicati nelle prossime settimane: quelli dell’edizione attualmente in commercio partono da poco meno di 23 mila euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Toyota Aygo X Prologue, ecco come sarà la terza generazione Aygo – FOTO

next
Articolo Successivo

Pagani Huayra R, lunga vita al motore V12 aspirato – FOTO

next