Non voglio fare polemica né con Amadeus né con Fiorello, che sono due amici, e neppure con Riccardo Fogli, al quale non spettava farsi carico di questo momento”. Parole di Tiziana Giardoni, vedova di Stefano D’Orazio morto per covid-19 lo scorso novembre. Tiziana si aspettava che sul palco dell’Ariston venisse fatto un doveroso omaggio al suo Stefano, amatissimo batterista dei Pooh ma così non è stato: “Siamo rimaste con mia mamma davanti alla tv fino alle 2 di notte. Le dicevo: dai, resisti, che tra poco arriva Stefano”, ha raccontato Giardoni al Corriere della Sera. L’omaggio e il ricordo di Stefano sono saltati per i tempi lunghissimi della finale, ha spiegato Amadeus, e anche su questo la vedova ha le idee chiare: “Solo che era tutto strano dall’inizio: avevo ricevuto la scaletta e il fatto che il ricordo di Stefano fosse previsto alle 2 di notte mi sembrava una mancanza di rispetto. Forse è stato meglio niente, che essere l’ultima ruota del carro“. Tiziana sta per dare alle stampe un romanzo postumo di D’Orazio, “Tsunami” e continua a dialogare con i tantissimi fan del suo amore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

I cani di Joe Biden cacciati dalla Casa Bianca: Major ha morsicato un addetto alla sicurezza

next
Articolo Successivo

Jannik Sinner ha trovato l’amore: ecco chi è la fidanzata Maria Braccini

next