Da un anno ormai il mondo della musica live è in ginocchio. Grandi eventi bloccati, concerti chiusi, teatri e palazzetti con le saracinesche abbassate. Le diverse sigle ed associazioni da La musica che gira a Bauli in Piazza tengono accesi i riflettori su un mondo che non trova per ora risposte concrete da parte delle Istituzioni. Il ministro della Cultura Franceschini aveva aperto un tavolo tecnico per discutere sulle misure da adottare per i lavoratori fragili dello spettacolo ma la crisi politica ha messo in stand by tutte le parti coinvolte. Secondo i dati SIAE, le attività legate alla musica live rappresentano il primo settore in assoluto sia per numero di presenze, sia per valore della spesa del pubblico. È il secondo settore dopo il Cinema per numero di spettacoli e, con riferimento al volume d’affari, è secondo solo dopo lo sport. È un comparto che ogni anno coinvolge oltre 7 milioni di persone a livello nazionale, contando soltanto le presenze che partecipano agli eventi nei Live Club e Festival e fornisce lavoro a 30mila professionisti.

Dunque per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema la campagna nazionale “L’ultimo concerto?” – iniziativa promossa da KeepOn Live, Arci e Assomusica, con la collaborazione di Live DMA – ha deciso di creare un grande evento in streaming gratuito. Oltre 130 live club torneranno a “vivere” uniti sabato 27 febbraio dalle 21 sul sito ultimoconcerto.it. Da diversi club d’Italia artisti e band suoneranno e faranno sentire la loro voce. Tra le adesioni ci sono quelle di Brunori Sas con Naip di “X Factor” e Cimini dal Mood Social Club di Rende (CS), Elio e Le Storie Tese dal Campus di Parma, Lo Stato Sociale e I Botanici dal Locomotiv di Bologna e Manuel Agnelli & Rodrigo D’Erasmo dal Bloom di Mezzago (MB).

Abbiamo incontrato due artisti pronti a partecipare all’evento Riccardo Zanotti che con i Pinguini Tattici Nucleari e Cara Calma si esibiranno dallo Spazio Polaresco di Bergamo, mentre Samuel assieme ai Subsonica sarà all’Hiroshima Mon Amour di Torino. “Le prospettive del settore della musica e dello spettacolo – spiega Samuel a FqMagazine – sono abbastanza nulle. Fino a quando non si potrà tornare in un club a suonare vuol dire che non sarà possibile ritrovarci a distanza ravvicinata per condividere un momento intimo e speciale. Purtroppo la nostra categoria viene trattata come una ‘non categoria’ perché fa parte del mondo dello svago ma dietro questo mondo ci sono tantissimi lavoratori che non lavorano da moltissimo tempo. Per questo è importante sempre ricordarlo”. I Subsonica, come ci promette Samuel, stanno preparando delle “Sorprese pazzesche”.

“Il problema è che il nostro settore è sempre stato un settore privo di sicurezze, un settore molto vulnerabile – interviene Riccardo -. Il 27 febbraio 2020 si è verificato il primo concerto cancellato a causa del Covid-19. Con il passare dei giorni e dei mesi le sicurezze sono scemate sempre di più. Ora ci ritroviamo a non sapere nulla riguardo al nostro futuro e a quando riprenderemo a suonare, a come fare concerti e in che modalità potremmo farli. Per questo chiediamo risposte”. I Pinguini Tattici Nucleari per la loro performance stanno “preparando qualcosa che possa risvegliare le coscienze e ci stiamo confrontando anche con altri artisti e professionisti del settore per poter portare sul palco qualcosa che possa far riflettere la gente che ci seguirà”. L’idea, secondo alcuni rumor che abbiamo raccolto, è quella di spiazzare non suonando. Un gesto non di provocazione ma uno spunto importante perché senza musica non si accendono né le coscienze né si può fare intrattenimento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bandabardò, la lettera scritta da Erriquez prima di morire fa commuovere: “In questo grande girotondo saluto e ringrazio tutti…”

next
Articolo Successivo

Ed Sheeran, l’artista dei record, compie 30 anni

next