Dopo il fermo di Benno Neumair, il ragazzo accusato di aver ucciso i propri genitori, Laura Perselli e Peter Neumair, la coppia di Bolzano scomparsa il 4 gennaio, proseguono le ricerche dei due corpi lungo il fiume Adige. Secondo chi indaga, infatti, i corpi di moglie e marito sarebbero stati gettati nel corso d’acqua dallo stesso Benno. I vigili del fuoco, ieri, hanno simulato la caduta di un corpo a peso morto, utilizzando un manichino zavorrato, dal ponte di Vadena, all’altezza della discarica, per capire a quanti metri possa venire trasportato dalla corrente. Solo trovando i due corpi, infatti, si potrà “chiudere il caso”, secondo gli investigatori.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Benno Neumair arrestato: è accusato di aver ucciso i suoi genitori a Bolzano. Il legale: “Non c’è stata alcuna confessione”

next
Articolo Successivo

Roberta Siragusa, il gip: “Il corpo dilaniato, immagini lasciano sgomenti”. Già ad agosto la foto con un occhio nero

next