“Il governatore nel pallone”, “Continuavano a chiamarla sanità”, “Morte di un matematico padano”, “Tre uomini e nessuno in gamba”, “Tutti insieme approssimativamente”, “L’algoritmo più pazzo del mondo”, “L’uomo che sussurrava al colore arancio”, “I migliori danni della nostra vita”, “50 volte il primo dato”. Questi sono alcuni dei commenti ironici sul caos della zona rossa in Lombardia raccolti su Twitter con l’hashtag “#cineFontana“, diventato di tendenza in Italia con tutte le parodie dei titoli di film famosi riadattati in chiave lombarda. La vicenda è quella dell’errore nella classificazione di oltre 9mila casi, fatto che ha portato così a un dato sull’Rt (l’indice di diffusione del virus, ndr) completamente falsato e, di conseguenza, all’assegnazione della regione in zona rossa anziché arancione. A una settimana di distanza, la Lombardia ha “rettificato” i dati trasmessi all’Istituto Superiore di Sanità che ha potuto così autorizzare il riposizionamento in fascia arancione a partire da oggi, 24 gennaio: “Il pasticciaccio brutto di piazza Lombardia“, come lo ha ribattezzato qualcuno reinventando il titolo del celebre romanzo di Gadda. Ecco di seguito alcuni dei tweet più esilaranti:

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bernie Sanders ride del meme che ha fatto il giro del mondo: “Se sapevo che sarebbe diventato virale? Cercavo solo di stare al caldo”

next
Articolo Successivo

Antonio Scurati contro il Comune di Milano: “Vietare il fumo all’aperto? Viola i diritti, io continuerò a farlo”

next